ggggggggg
Vai ai contenuti

Menu principale:

Press & News




STRESA, UN APERITIVO CON...

Da venerdì 14 a sabato 16 giugno 2013 si è svolta la quinta edizione del festival letterario
“Stresa, un aperitivo con …”, interamente dedicata alla letteratura gialla, con particolare attenzione ai romanzi ambientati nella provincia del Verbano Cusio Ossola e sui laghi prealpini.

Gli incontri con gli scrittori si sono svolti in piazza Cadorna, il salotto di Stresa, e sono stati accompagnati da degustazioni di vini offerti dal Consorzio Tutela dei Nebbioli Alto Piemonte a cura dell’AIS VCO, la sezione verbanese dell’Associazione Italiana Sommeiller.


Parecchi gli scrittori presenti, tra i libri proposti due gialli ambientati sul Lago d’Orta, La stretta del lupo (Scritture & scritture) di Francesca Battistella e La roccia nel cuore (Interlinea) di Antonella Mecenero”, con il sacerdote-investigatore Padre Marco, già protagonista di un racconto contenuto nell’antologia “Delitti d’acqua dolce.

A rappresentare la Val d’Ossola gli scrittori Maurizio Pellizzon, Maurizio Badà e Marco Botti autori di Tre gialli in Villa (Edizioni La Pagina), Hans Tuzzi con Un enigma dal passato (Bollati Boringhieri) raffinato giallo ambientato a Druogno e Samuel Giorgi autore di un noir ambientato a Grazzeno, immaginario paesino sulle alture sopra Santa Maria Maggiore.

Due sono i romanzi ambientati a Stresa: Villa Tre Pini (Rizzoli) di Marco Polillo, presidente dell’associazione Italiana Editori e di Confindustria Cultura, per lunghi anni villeggiante all’Alpino e Il signore del quinto senso (Eclissi), opera di Maurizio Gilardi, vincitore di Giallostresa 2012.

E' arrivato a Stresa anche lo scrittore svizzero Andrea Fazioli, vincitore del Premio Stresa di Narrativa 2008 che ha presentato il suo ultimo romanzo Uno splendido Inganno (Guanda), ambientato principalmente tra Ascona e Zurigo.











Di casa a Stresa per motivi di lavoro è Lilli Luini, dipendente di un istituto bancario della piazza, autrice in coppia con Maurizio Lanteri de “La cappella dei penitenti grigi” (Nord) giallo ambientato in Camargue incentrato sui misteri che ruotano intorno ad un’antica confraternita, mentre Pierluigi Porazzi, autore di “Nemmeno il tempo di sognare (Marsilio) racconta i vizi segreti che emergono dalle indagini sull’uccisione di Barbie, un trans molto popolare a Udine, con un’escursione a Busto Arsizio.

La coppia Cocco & Magella in “Ombre sul lago” (Guanda) proponeva un’indagine su un delitto avvenuto durante la seconda guerra mondiale a ridosso del confine con la Svizzera, dove transitavano contrabbandieri, partigiani, disertori ed ebrei in fuga.

La scrittrice milanese Elisabetta Bucciarelli, autrice di Dritto al cuore (Edizioni e/o), noir ambientato tra Milano e la Val d’Aosta, ha presentato anche una recente opera realizzata insieme all’artista argentina Silvia Levenson che vive a Lesa.

Novità dell'edizione 2013 i seminari di scrittura organizzati in collaborazione con la testata web Gli amanti dei libri: sabato 15 con lo scrittore Andrea Fazioli in veste di docente e domenica 16 con il medico legale professor Alberto Bellocco che ha svelato le particolarità che caratterizzano le morti violente, aspetti estremamente interessanti per chi intende cimentarsi nella scrittura gialla o noir.

Si sono svolti entrambi alla Palazzina Liberty dove sono stati organizzati anche alcuni eventi collaterali; la mostra di quadri del pittore vigezzino Valentino Santin che aveva donato una sua opera al vincitore di Giallostresa 2012 e la mostra fotografica di Cristina Percio, fotografa ufficiale del festival.

Sono stati esposti tre totem con dieci racconti selezionati dal premio letterario “Parole per strada” riprodotti su pannelli giganti, oggetto di una mostra itinerante a cura dell’associazione culturale “Il furore dei libri” di Rovereto. Rovereto peraltro è anche il paese natale di Antonio Rosmini, che visse molti anni e morì a Stresa.

Alla fine della manifestazione è stato comunicato l’esito del premio letterario Giallostresa;

nel 2013 hanno partecipato settantaquattro racconti provenienti da Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Svizzera.



 


Il festival è organizzato da un gruppo di persone che condividono la passione per la scrittura: Ambretta Sampietro, Sabrina Minetti, Maurizio Pellizzon e Liana Righi.
Gode del patrocinio della Città di Stresa e della Provincia del VCO, della collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco e il Distretto dei Laghi.



                                                                                                                         

Torna ai contenuti | Torna al menu